Tag Archives: acquistare casa

Cerco casa a Roma disperatamente: passi da seguire

Dominvestonline 19/10/2017

Acquistare casa a Roma: non esiste decisione più cruciale nella vita di chi sogna di raggiungere la propria indipendenza e di piantare radici solide in un luogo speciale.

Roma, con la sua importanza storica e le sue bellezze artistiche, ma anche con il suo irrefrenabile caos urbano e la complessità del suo mercato immobiliare, può rappresentare una vera sfida agli occhi di chi vuole investire nel mattone.
Se desideri acquistare casa a Roma, dovrai valutare con la massima attenzione tutti i dettagli economici in rapporto alle tue esigenze pratiche, prendendo in esame diversi fattori. Non dimenticare che la realizzazione dei sogni passa anche attraverso i labirinti della burocrazia e i movimenti ondeggianti del mercato, ma con il giusto supporto riuscirai a trovare la soluzione che fa per te.

Comparare casa a Roma: scegliere la zona

Roma non è un’unica città, ma un insieme di tante anime urbane, architettoniche e sociali.

Il primo passo da compiere è quindi la scelta della zona in cui desideri abitare, una scelta non facile in una città così disomogenea.

Tra i quartieri più belli e incantevoli ci sono certamente Monti e Trastevere, che godono anche di relativa tranquillità in confronto alle zone più trafficate e caotiche. Ma più ci si avvicina al centro, più i prezzi lievitano e tendono a diventare insostenibili per qualsiasi budget ragionevole.

Un’ottima opzione può essere quella di acquistare casa nel quartiere di Monteverde, più periferico ma comunque ben collegato al centro tramite i mezzi di trasporto pubblico. Si tratta inoltre di una zona ideale per famiglie con bambini grazie agli ampi spazi verdi.

Più signorile è l’area residenziale del quartiere Parioli, ugualmente adatta a una tranquilla vita familiare.

Se invece desideri essere immerso nella vita universitaria e mondana, puoi cercare buone offerte nelle zone di Pigneto e San Lorenzo, che abbondano di luoghi di ritrovo per giovani e studenti.

Le caratteristiche della tua casa ideale a Roma

Oltre a orientarsi nella scelta dell’ubicazione, è necessario anche pensare al tipo di abitazione che si intende acquistare e alle sue caratteristiche.

Cerchi un appartamento, un loft, o una villetta? Vuoi cedere al fascino degli edifici antichi e medievali della città eterna, o prediligi invece una costruzione più moderna? Roma offre una soluzione per ogni tua esigenza.

Dovrai naturalmente avere anche un’idea precisa del numero di stanze e di servizi che ti occorrono e dello spazio di cui hai bisogno, anche in vista della tua possibile vita futura. La pianificazione familiare va di pari passo con la scelta dell’abitazione.

Lo stato degli impianti e il costo di eventuali interventi di ristrutturazione o ammodernamento dovranno essere valutati accuratamente prima dell’acquisto, poiché potrebbero influire in modo determinante sulla spesa finale.

Acquistare casa: a chi rivolgersi?

Nel mondo complesso e variegato del mercato immobiliare romano si può rischiare talvolta di perdersi e di lasciarsi sfuggire le occasioni più vantaggiose.

Muoversi da soli tramite gli annunci cartacei o su internet può inoltre comportare il rischio di imbattersi in offerte poco chiare e difficili da valutare.

Chiedere il supporto di esperti e affidarsi all’intermediazione di professionisti del settore può aiutarti a compiere la tua scelta in maniera più serena e ponderata.

D’altronde, se un diamante è per sempre un eventuale mutuo non è da meno: perché non affidarsi a degli esperti?

Scopri di più

Bonus casa, come funziona

Dominvestonline 06/09/2017

Anche nel 2017 il bonus casa continua ad essere un tema piuttosto caldo, in quanto legato alle possibilità dei consumatori italiani di fruire di alcune importanti agevolazioni confermate dalla Legge di Bilancio 2017. Ora vediamo insieme quali sono le agevolazioni più comuni previste della nuova Legge di Stabilità.

Bonus casa: detrazione del 50% sul recupero edilizio

Tale agevolazione consiste nella possibilità di recuperare il 50% delle spese effettuate per i lavori fatti in casa o per quelli condominiali fino a un massimo di spesa pari a 96.000 euro. Alcuni dati statistici hanno confermato il successo di questa agevolazione, tra le più gettonate viste le domande presentate. La detrazione infatti sembra destinata ad essere confermata anche per il 2018, con un limite di spesa massima rivisto e pari a 48.000 euro. Devi sapere tra l’altro, che il nuovo limite di spesa, si applicherebbe anche ai lavori cominciati nell’anno in corso ma pagati nel 2018.

Bonus casa: ecobonus 65%

L’Ecobonus è un’altra agevolazione prevista dal Bonus casa e a cui hanno fatto ricorso migliaia di contribuenti italiani. La Legge di Stabilità 2017 non solo ha confermato il bonus per la riqualificazione energetica ma ha previsto novità importanti. Fino al 31 dicembre 2017 avrai la possibilità di fruire della detrazione IRPEF o IRES Ecobonus al 65%. La scadenza di fine dicembre legata alle spese di risparmio energetico interessa anche i costi sostenuti per i lavori effettuati sulle parti condominiali. Quando i lavori effettuati per la riqualificazione energetica riguardano le parti condominiali ed, interessano l’involucro dell’immobile con un’incidenza maggiore al 25% della superficie, spetta una detrazione del 70%. Inoltre, per i lavori svolti per il miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva, effettuati secondo i parametri stabiliti dal decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del giugno 2015, spetta una detrazione del 75%. Con l’ultima Legge di Bilancio, da gennaio 2017, è stata prevista una novità importante per i condomini: la facoltà di cedere a terzi il credito originato dall’Ecobonus.

Bonus prima casa 2017

Prorogate per il 2017 anche le agevolazioni fiscali legate all’acquisto della prima casa: riduzione imposta di registro, ipotecaria e catastale. Nel caso in cui acquisti una prima casa puoi fruire della riduzione dell’IVA, del credito di imposta e di particolari detrazioni IRPEF. Queste agevolazioni sono applicabili nei casi di acquisti fatti da privati, imprese ma si applicano pure su donazioni e successioni. Naturalmente per poter beneficiare del Bonus prima casa devi rispettare i requisiti previsti dalla normativa vigente. Con uno specifico emendamento la possibilità di fruire della detrazione sull’IVA del 50% nel 2017 è stata estesa anche a chi acquista direttamente dal costruttore la casa in classe A e B (alta prestazione energetica). Nel dettaglio il Bonus puoi richiederlo per l’acquisto di case che non rientrano nelle categorie A7, A8, A9. Il motivo per cui prima di comprare casa è necessario chiedere all’agenzia immobiliare informazioni sulle caratteristiche dell’immobile. Il Bonus prima casa 2017 non è precluso ai possessori di altra abitazione, a patto che l’immobile già posseduto venga venduto nel giro di 18 mesi dall’acquisto della nuova casa.

Bonus casa: flat tax al 10%

Fino al 31 dicembre 2017 è prevista anche la possibilità di fruire della flat tax al 10% sugli affitti a canone concordato. La cedolare secca al 10% è stata introdotta per il quadriennio 2014-2017 e, se non ci saranno proroghe, dal 1° gennaio 2018 si pagherà nuovamente l’aliquota del 15%. La flat tax si applica agli affitti di unità immobiliari ad uso abitativo appartenenti alle categorie da A1 a A11, fatta eccezione per la categoria catastale A10 (studi privati o uffici). Puoi fruire della flat tax anche per box e cantine quando però affittate insieme alla casa.

Scopri di più

8 motivi per acquistare casa a Roma

Dominvestonline 21/07/2017
Cerchi casa a Roma ma sei indeciso se acquistarla o affittarla? La soluzione migliore è sicuramente la prima, in quanto rappresenta un vero investimento e si può disporre dell’immobile senza vincoli, vivendo in una delle città più belle del mondo.
Non sei convinto? Ecco 8 motivi per comprare casa a Roma.

1. Prestigio

Il prestigio di essere proprietario di un immobile in una città così importante, ricca di storia e di cultura, è sicuramente un buon motivo che dovrebbe convincerti ad acquistarne uno se hai disponibilità. Soprattutto se si trova nei quartieri più importanti della metropoli, si ha il vantaggio di ammirare ogni giorno da vicino le meraviglie architettoniche più belle di cui è ricca.

2. Andamento mercato favorevole

Il mercato immobiliare negli ultimi anni ha subito dei rallentamenti che hanno determinato una discesa dei prezzi delle case. Il calo ha riguardato tutta Italia ma anche Roma. Un ottimo motivo per comprare un appartamento o un immobile nella capitale è proprio quello di sfruttare l’andamento del mercato per trovare un’offerta vantaggiosa e soprattutto compatibile con le tue tasche.

3. Ottimo investimento

Acquistare un immobile nella capitale è sempre un ottimo investimento. Negli il valore degli immobili tende a rivalutarsi ed aumentare di valore. Soprattutto le case situate nelle zone centrali, presentano dei trend di prezzi sempre crescenti, grazie al continuo aumento delle richieste di acquisto proveniente dall’estero. Se in futuro deciderai di vendere otterrai sicuramente un prezzo maggiore rispetto a quello speso inizialmente.

4. Guadagnare con l’affitto

Avere una casa nella capitale è sempre fonte di guadagno. Se non vivi stabilmente, puoi affittarla per brevi periodi a turisti o lavoratori. I canoni di locazione a Roma sono abbastanza elevati e potrebbe diventare una valida entrata secondaria.

6. Scegliere il quartiere

Uno dei vantaggi quando si acquista una casa è quella di poter scegliere il quartiere dove si desidera abitare. Rivolgendosi all’agenzia immobiliare Dominvest che da anni opera nella compravendita di case nella capitale, potrai essere sicuro di trovare un appartamento o un’abitazione situata nel quartiere che preferisci, magari vicino al luogo di lavoro o che risponde ad altre esigenze familiari o personali.

7. Evitare traslochi

Avere una casa di proprietà significa anche avere un punto di riferimento stabile, senza preoccuparti di dover traslocare alla fine del contratto di locazione o in caso di aumenti eccessivi del canone d’affitto.

8.  Agevolazioni fiscali

Per chi compra una prima casa o comunque ne ha la proprietà sono previste delle agevolazioni fiscali e incentivi per la ristrutturazione o l’acquisto dell’arredamento.

Rivolgendoti a Dominvest non dovrai perdere tempo a cercare annunci di compravendita e prendere vari appuntamenti. L’agenzia selezionerà per te la casa che meglio corrisponde a quella con le caratteristiche desiderate e tu potrai valutare tra diverse soluzioni quella che più ti piace.

Scopri di più

Mutui: tutto ciò che devi sapere

Dominvestonline 14/07/2017

Ecco una guida pratica e veloce al mutuo, per poter effettuare una scelta perfetta sotto ogni punto di vista.

Il mutuo: di cosa si tratta

Iniziamo con l’analizzare il concetto di mutuo: esso risulta essere un tipo di finanziamento che deve essere giustificato da parte vostra, ovvero dovrete dimostrare la finalità che raggiungerete grazie a quella somma di denaro che avete richiesto in prestito.

Il mutuo per la casa viene caratterizzato, come vostra finalità, dalla vostra intenzione di acquistare un’abitazione.
Inoltre questo finanziamento viene caratterizzato da un lasso di tempo di restituzione medio lungo: si parla di un minimo di cinque anni fino ad un massimo di trenta.
Esse sono le prime caratteristiche del mutuo che permettono di identificare perfettamente questo particolare finanziamento.

Il mutuo e le banche: sono tutti uguali questi prestiti?

Tutti gli enti finanziari offrono la possibilità di richiedere un mutuo ma non tutti questi prestiti sono uguali tra di loro.
Essi sono infatti caratterizzati da aspetti che rendono un mutuo completamente differente rispetto ad un altro: importi massimi, numero di rate mensili, tassi ed altri aspetti consentono di identificare perfettamente lo stesso mutuo che viene offerto da un particolare ente bancario.
Pertanto, durante la fase di scelta, prestate attenzione a tutti questi particolari dettagli importanti.

Il mutuo: cosa occorre per essere ottenuto

Per poter ottenere il mutuo, l’ente finanziario vi richiede una serie di documenti: oltre alla carta d’identità e codice fiscale vi verranno richieste due buste paga o cedolini ensionistici, il progetto che intendete finalizzare con tale prestito e ulteriori garanzie che consentono alla banca di potersi fidare di voi.

Questo significa che la banca esamina la vostra storia come richiedenti e debitori e verifica se voi siete dei buoni pagatori, ovvero coloro che effettuano la restituzione delle rate con precisione, oppure se rientrate nella categoria dei cattivi pagatori, ovvero non siete dei debitori che pagano regolarmente la rata e magari ne saltate qualcuna.
Nel primo caso non dovrebbero esserci problemi nell’erogazione del mutuo mentre, nel secondo, dovrete trovare altri tipi di finanziamento per poter ottenere la somma di denaro per poter avere la somma di denaro per realizzare il vostro progetto.

Il mutuo e le sue tipologie

Prendete in considerazione il fatto che esistono anche diversi tipi di mutuo: il primo di essi è quello a tasso fisso, il cui punteggio percentuale risulta essere superiore ma rappresenta una rata fissa e costante che non subisce variazioni.

Il tasso variabile è invece una sorta di incognita ma potrebbe anche capitarvi di dover restituire interessi bancari assai bassi.
Il tasso misto del mutuo prevede un periodo di restituzione che viene caratterizzata dal tasso fisso e un altro con tasso variabile: questi dettagli sono riportati nel contratto siglato col notaio in fase di stipulazione dell’accordo.

Le spese del mutuo

Ovviamente il mutuo viene caratterizzato da delle spese accessorie che devono essere valutate.
Ad esempio vi è il costo del notaio, quello della stipula del contratto e diversi altri che risultano essere ben noti al cliente che dovrà quindi scegliere con che ente decidere di accendere il proprio debito.
Pertanto sarà necessario analizzare con attenzione le caratteristiche che andranno a contraddistinguere lo stesso mutuo.

La surroga del mutuo

Se avete notato che un ente bancario vi offre un tasso e condizioni di restituzioni migliori, potrete fare affidamento sull’opzione rappresentata dalla portabilità del mutuo.

Si tratta di trasferire il debito da un ente all’altro a patto che quello originario vi permetta di sfruttare tale opzione.

Questo è tutto quello che dovete conoscere del mutuo. Per trovare la casa dei vostri sogni a Roma invece basta visitare il sito web Dominvest e scegliere quella che più si addice alle vostre esigenze.

Scopri di più