Tag Archives: mutui

Rapporto Abi: minimo storico dei tassi di mutui e prestiti

webself 01/12/2017

In base ai dati forniti dall’ABI – Associazione Bancaria Italiana – aggiornati al 31 ottobre 2017 i tassi di mutui e prestiti non sono mai stati così bassi.

L’ABI, nel pubblicare il Rapporto Mensile del mese di novembre 2017, fornisce un’istantanea del sistema bancario, prestiti, tassi di interesse, mutui e qualità del credito.

Mutui

Con un tasso di interesse medio al 2,02%, è stato toccato ad ottobre il minimo storico che si attestava sullo stesso livello anche il mese precedente.

L’ammontare totale dei mutui in essere delle famiglie registra una variazione positiva di +3,3% rispetto a settembre dello scorso anno, quando già si parlava di un miglioramento.

La maggior parte delle famiglie italiane scelgono il tasso fisso: sull’analisi di tutti i mutui erogati, circa i due terzi sono a tasso fisso.

 

Prestiti

Dall’analisi condotta da ABI emerge che anche i tassi delle erogazioni di prestiti e finanziamenti ipotecari continuano a mantenersi molto bassi.

In particolare, nello scorso mese di ottobre del 2017 per il totale dei prestiti erogati dalle banche operanti in Italia il tasso medio si è attestato al 2,74%, ovvero al nuovo minimo storico rispetto al 2,75% del mese di settembre del 2017.

Stessa cosa vale per i nuovi prestiti alle Imprese con un tasso di interesse medio all’1,35%, nuovo minimo storico rispetto all’1,39% di settembre e ben lontano dal 5,48% del periodo pre-crisi.

 

Comprare casa adesso

Se state pensando di acquistare casa, questo sembra essere il momento giusto per farlo.

Se avete intenzione di accendere un mutuo o chiedere un prestito i tassi di interesse sono dalla vostra.

Acquistare casa è un passo importante nella vita di ognuno. Sarebbe bene anche approfittare del momento propizio per compiere questo passo.

Oltre a mutui e prestiti a tasso agevolato, esiste anche il bonus casa, declinato in numerose varianti. Abbiamo parlato del bonus casa qui.

Se invece vuoi accendere un mutuo e non sai da dove iniziare, ti consigliamo di leggere il nostro articolo sull’argomento. Se non sai da dove iniziare ti offriamo un piccola guida per i primi passi verso l’acquisto di una casa.

Scopri di più

Perché acquistare casa invece che affittare

Dominvestonline 03/07/2017

Acquisto o locazione?

Se stai cercando una casa da acquistare, molto probabilmente ti sarai imbattuto in annunci di immobili in locazione a prezzi interessanti. La tentazione di avere una spesa minima mensile rispetto ad un consistente investimento iniziale può portare spesso a compiere delle scelte antieconomiche e svantaggiose. Prima di acquistare o di prendere un appartamento in affitto devi valutare bene le future uscite di denaro per capire quale sia vantaggiosa per il tuo portafogli. Ci sono anche altri aspetti da tenere in considerazione che possono aiutarti nella scelta risolvendo qualsiasi dubbio.

I vantaggi di acquistare casa

Mentre in affitto saresti comunque soggetto ad un’abitazione altrui di cui puoi però fare uso, nel caso acquistassi una casa di cui solamente tu sei il titolare allora guadagneresti maggiore libertà. Possedere un appartamento significa poter disporre dell’immobile come più desideri, mentre in affitto dovresti sempre sottostare a ciò che dice il locatario dovendo chiedere a lui in caso di riparazioni, modifiche o altro. Quando invece si ha casa propria, questi problemi cessano automaticamente migliorando la qualità della vita. Sebbene ciò voglia dire pagare le tasse, essendo diventato proprietario, devi pensare che non saresti più obbligato a versare il canone ogni mese, prezzo che spesso è molto alto e non proporzionato all’effettivo valore dell’immobile.

 

Il requisito del tempo nell’acquisto

Acquistare casa invece che affittare è la scelta migliore da fare se non hai intenzione di vendere l’immobile in tempi relativamente brevi. Studi economici sconsigliano di rilasciare l’abitazione acquistata non prima di averci abitato per 10-15 anni, periodo che, correlato ai canoni d’affitto, mediamente eguaglia i costi di una locazione. Quindi puoi comprare casa quando sei sicuro che non cambierai idea in futuro, altrimenti potresti subire una perdita non indifferente vendendo l’immobile prima del previsto.

La svalutazione dei prezzi immobiliari

Attualmente, se disponi di liquidità sul conto corrente, è consigliabile acquistare casa invece che affittare perché i prezzi delle abitazioni sono molto bassi. La crisi economica e quella del mattone hanno bloccato il mercato immobiliare che ha reagito diminuendo il costo degli edifici. Quindi, qualora avessi a disposizione almeno una parte di denaro da investire, ora sarebbe il momento ideale per acquistare casa risparmiando parecchio sul valore complessivo per la svalutazione. Per questa ragione potrebbe essere più vantaggioso acquistare un’abitazione invece di prenderla in affitto. Bisogna comunque ricordare che non tutti gli appartamenti hanno una diminuzione di prezzo, in particolare quelli ubicati in zone di prestigio oppure quelli considerati di lusso.

 

Il mutuo per acquistare casa

Questo strumento finanziario è largamente utilizzato dai nuovi acquirenti che desiderano possedere un’abitazione di proprietà. Anche tu puoi usufruire di questo prestito attraverso la tua banca di fiducia nel caso in cui non disponessi di sufficiente denaro per acquistare un immobile. Sebbene non goda di grande fama per via degli interessi, bisogna sottolineare che spesso le rate del mutuo sono inferiori al canone di locazione. Ciò significa che comprando casa con questo finanziamento ti permetterà di spendere meno rispetto all’affitto che pagheresti con il vantaggio di essere però proprietario del bene. Inoltre, se disponi una quota rilevante del prezzo per l’acquisto dell’abitazione, circa il 30%, non solo diminuirà la somma che dovrai chiedere a prestito ma diminuiranno anche gli interessi e la banca sarà più propensa a darti un mutuo a rate meno consistenti. Un’occasione da non perdere se desideri avere una casa tutta tua.

Scopri di più